Mamma Africa ONLUS


Vai ai contenuti

Menu principale:


Scuola di tessitura e sartoria

Cosa facciamo > Scuola

Oltre all'istruzione scolastica che, oltre una certa età, difficilmente può essere sviluppata, Mamma Africa ritiene necessario che alla popolazione di Ziga sia fornita una base di conoscenze primarie e basilari al fine di avviare attività artigianali. Tali attività, ove presenti, vengono oggi effettuate in modo alquanto primitivo e disorganizzato, vista anche la carenza di utensili adeguati.

Il primo progetto che Mamma Africa sta portando avanti in tal senso consiste nella realizzazione di una scuola di tessitura e sartoria. I tessuti nel Paese sono oggetto di un commercio fiorente. Il cotone a Ziga viene coltivato e distribuito allo stato grezzo, senza alcuna attenzione al prodotto, il che non consente di ottenere dalla vendita un ricavo soddisfacente. Grazie alla scuola, la sua lavorazione finalizzata alla creazione di tessuti, a costo zero grazie ai nostri interventi, permetterà di creare una micro-economia basata sulla vendita di prodotti finiti i quali costituiranno una fonte costante di guadagno.

Metodo d'intervento
Tramite il container arrivato a destinazione nel 2014 sono stati inviati a Ziga attrezzi e materiali di varia natura nell'ambito del settore edile, elettrico e idraulico. Sono stati spediti anche un forno a legna e soprattutto macchine da cucire e telai.
Nel corso della missione del 2015 è stata totalmente ristrutturata e resa agibile un'abitazione di proprietà di Jacob Konate che, donata formalmente all'associazione, permetterà di essere utilizzata come scuola di formazione, in particolare per tessitura e sartoria. Ci si ripromette di dotare i locali di energia elettrica e fare in modo che la struttura possa fungere da deposito delle attrezzature inviate e da laboratorio per impartire lezioni pratiche e teoriche all'uso dei suddetti macchinari, tramite alcune collaborazioni con gente del settore attiva in Sicilia che di volta in volta parteciperà alle missioni.
Nello stesso 2015 è stato utilizzato un telaio per testarne la funzionalità e sono stati realizzati i primissimi tessuti.

Costi
I costi futuri di tale progetto sono piuttosto contenuti per quanto attiene all'approvvigionamento della strumentazione, in gran parte già reperita. La ristrutturazione dei locali, tra manodopera e materiali, ha comportato un costo di circa 3.000 euro, ad oggi interamente coperto.
Ulteriori costi, ancora da determinare, potranno riguardare l'utilizzo della scuola per altre attività che richiederanno materiali e strumenti specifici.


I locali che ospitano la scuola di tessitura e sartoria prima dei lavori di ristrutturazione:

Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria




Il "battesimo" del primo telaio realizzato da Mamma Africa (in particolare da Carmelo Muriana):

Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria
Scuola di tessitura e sartoria

Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu